ARGENTINA

dalla Terra del Fuoco a Iguazù

da 4.780€
02 - 14/11/20

Programma

L’esperienza del sogno argentino in questo circuito vi farà scoprire la vastità della Patagonia argentina, la città frenetica di Buenos Aires e le spettacolari cascate di Iguazù. Sarete felici di scoprire paesaggi sorprendenti ed eccezionali della Patagonia e della Terra del Fuoco fino ai ghiacciai mozzafiato; immense distese del Perito Moreno, i paesaggi glaciali di Ushuaia…tutto in questo paese ha una vasta dimensione! Nella terra del tango, amerete l’atmosfera dei quartieri di Buenos Aires, come La Boca, e i paesaggi eccezionali di tutta l’Argentina. Il viaggio inizierà proprio dalla città del Tango, tra i suoi caratteristici ed unici quartieri per immergersi poi nella natura del sud argentino e del Parco Nazionale di Iguazù.

1° giorno – lunedì 2 novembre 2020: Trieste/Roma/Buenos Aires
Ritrovo dei Partecipanti in aeroporto a Trieste, Ronchi dei legionari (per il trasferimento vedi nota “trasferimenti”). Imbarco sul volo Alitalia alle ore 15.25 per Roma ed in serata coincidenza per Buenos Aires con volo diretto Aerolineas Argentinas. Pasti e pernottamento in volo.

2° giorno – martedì 3 novembre 2020: Buenos Aires (Prima colazione cena)
Arrivo all’aeroporto Internazionale Ezeiza (Buenos Aires) alle ore 04:40 del mattino. Trasferimento in hotel. Colazione di benvenuto e immediata sistemazione nelle camere riservate. Tempo a disposizione per riposare e nel primo pomeriggio partenza per la visita della città. Si inizia con la visita delle sue strade principali: la 9 di Julio- la via più grande del mondo; l’Avenida Corrientes con i suoi numerosi teatri, cinema, librerie e ristoranti; l’Avenida de Mayo, importante arteria la cui influenza spagnola si nota tanto per la concezione architetturale dei suoi edifici quanto per la presenza di centri commerciali di tipo spagnoli. Sull’Avenida 9 di Julio si trova l’Obelisco con i suoi 65 metri di altezza, epicentro di una stella di corsi importanti; qui si trova anche il teatro Colón: uno dei gioielli dell’architettura argentina. Vedrete anche la Plaza de Mayo dove, di fronte alla Casa Rosa, che è l’attuale palazzo del Governo, tutti i giovedì si riuniscono le madri che hanno perso i loro figli durante la dittatura. Si passerà anche per il quartiere più nuovo e moderno di Puerto Madero. Si prosegue per la Boca: primo porto della città. Questo quartiere fu il primo luogo conosciuto dagli immigrati e rappresentava il loro rifugio. L’immigrazione più importante fu quella italiana tra il 1880 e il 1930. Uno dei principali centri d’interesse del quartiere de La Boca è la via “Caminito”, dove potrete scoprire dei conglomerati di piccole case modeste costruite di lamiera recuperata dai colorati battelli in disuso. Il quartiere de La Boca subiva, e ancora accade a volte oggi, le inondazioni quando il fiume, molto vicino, straripava: ciò spiega i giganteschi marciapiedi che raggiungono a volte i 60 cm. Si passerà poi San Telmo, un quartiere storico che all’origine non era altro che una piccola via che univa la Piazza Mayor al porto. Con il passare del tempo gli artigiani o lavoratori, a seconda delle attività portuarie, si sono installati nel quartiere che è diventato sempre più grande. Un po’ come Montmartre a Parigi, il quartiere ha cominciato soprattutto a essere frequentato da artisti e intellettuali e si è trasformato in un luogo altolocato d’opere d’arte e bar di tango. Infine, si passerà per il quartiere   residenziale de La Recoleta: qui si capisce perché Buenos Aires è considerata la “París dell’America Latina”. Visiterete il cimitero de La Recoleta, dove è sepolta Evita Perón. Molti dei monumenti di questo cimitero sono stati dichiarati  Monumenti nazionali. Cena e spettacolo di Tango.

3° giorno – mercoledì 4 novembre 2020: Buenos Aires / Trelew / Rawson / Punta Tombo / Perito Madryn
(Prima colazione e pranzo)
Sveglia al mattino presto e il trasferimento in aeroporto, imbarco sul volo per Trelew, nella Penisola Valdez. Arrivo e trasferimento diretto alla Riserva di Punta Tombo, a circa 107 km a Sud di Trelew. La Riserva di Punta Tombo è formata da una colonia di pinguini, la più grande al mondo. In questo luogo in alcuni periodi dell’anno, è possibile avere un concentramento di un milione di pinguini di Magellano. Negli anni ‘70 questi pinguini erano in via di estinzione pertanto il governo Argentino ha disposto che Punta Tombo diventasse una riserva faunistica protetta. Nel pomeriggio trasferimento a Puerto Madryn sostando al museo paleontologico di Trelew (MEF). Il museo paleontologico Egidio Feruglio (MEF) è più di un museo. È un centro per attività legate alla scienza, alla ricerca scientifica e alla conoscenza per tutte le età. Situato nella città di Trelew, provincia di Chubut. Vi sono fossili di flora e fauna della Patagonia. La sua area espositiva è di 600 metri quadrati. Il MEF è una delle istituzioni scientifiche più importanti in Argentina e un riferimento internazionale indiscusso in paleontologia, sia per le scoperte e la ricerca sia per i campioni presentati. L’istituzione ha un gruppo di scienziati e tecnici specializzati nelle diverse aree paleontologiche, che generano scoperte costanti, fornendo nuove conoscenze sull’evoluzione della vita. Il museo prende il nome dal naturalista, geologo e insegnante italiano Egidio Feruglio, che portò avanti importanti studi e ricerche nella regione della Patagonia. Il viaggio all’interno del museo inizia dalla vita degli uomini nella Grotta delle mani (Cuevas de las Manos, nella provincia di Santa Cruz) e termina nel Big Bang e l’origine dell’Universo. Si prosegue fino a Puerto Madryn, sistemazione in hotel.

4° giorno – giovedì 5 novembre 2020: Peninsula Valdes (Prima colazione e pranzo)
Intera giornata dedicata alla visita della Penisola di Valdes, una riserva naturalistica popolata da diverse specie di uccelli, leoni ed elefanti marini, dichiarata dall’Unesco Patrimonio Naturale dell’Umanità. Si lascia Puerto Madryn in direzione nord, e dopo circa 100 km di strada asfaltata si raggiunge Puerto Piramides dove si effettua l’escursione in barca per l’avvistamento delle balene (presenti da metà maggio a fine novembre). Da qui si prende la strada sterrata che si dirige a nord, e dopo 42 km si svolta in direzione della costa, percorrendo un tratto che in 33 km raggiunge la riserva faunistica di Caleta Valdès, dove si effettuerà una sosta per avvistare alcuni esemplari di Elefanti marini e per ammirare il fantastico paesaggio. Si percorre la strada che scende a sud per 42 km in direzione del celebre Faro di Punta Delgada. A seguire si effettuerà una visita presso la vicina spiaggia, considerato il miglior sito della Peninsula per l’avvistamento degli Elefanti marini, che qui si riuniscono in colonie piuttosto numerose. Al termine della visita, percorrendo una strada dalla quale si possono apprezzare la Salina Chica e la Salina Grande, si rientra a Puerto Madryn. Sistemazione in Hotel, cena libera e pernottamento.

N.B. La giornata prevede un totale di circa 380 km, di cui 190 su strada asfaltata e 190 circa su strada sterrata. L’escursione ha una durata complessiva di circa 8 ore (tempo indicativo soggetto a variazione).

5° giorno – venerdì 6 novembre 2020: Puerto Madryn / Trelew / Ushuaia (Prima colazione e cena)
In mattinata trasferimento in aeroporto e volo per Ushuaia. All’arrivo, incontro con la guida e visita panoramica di Ushuaia: la città più al sud dell’Argentina e del mondo. Ushuaia, che in Yamana significa “Bahía que penetra hacia el poniente” (baia che penetra verso il ponente), é la capitale della Terra del Fuoco e delle isole del Sud Atlantico. Situata a fianco al Canale di Beagle e circondata dalla Catena Martin, la città e i suoi panorami offrono una varietà di colori durante ogni stagione che lasciano un ricordo visivo indimenticabile. Piccola città con circa 45.000 abitanti, ha solo una strada principale, San Martín, che è il centro commerciale dove si svolgono sia la vita diurna che notturna. È qui che troviamo tutti i negozi e i ristoranti che offrono la cucina locale: agnello grigliato, centolla, merluzzo nero, tra gli altri … Anche se la missione anglicana iniziò nel 1869, la fondazione ufficiale della città avvenne nel 1884 quando arrivò la prefettura. La nascita della città è strettamente legata alla decisione di definire la zona come una colonia penitenziaria, occupandosi di due obiettivi principali: risolvere il problema penitenziario da una parte e popolare la regione per assicurare la sovranità argentina dall’altra. Il centro penitenziario, che ha funzionato fino al 1947, ospita oggi il “Museo Marittimo o Museo delle Carceri”: Il secondo museo per importanza è il “Museo della fine del mondo” che racconta la storia delle 4 popolazioni native che vivevano sull’isola. Visiteremo anche questo museo che si trova di fronte alla Baia di Ushuaia che collega l’Oceano Pacifico all’Oceano Atlantico. Include Visita del “Museo della Fine del Mondo”. Cena e pernottamento in hotel.

6° giorno – sabato 7 novembre 2020: Ushuaia / Parco Nazionale Terra Del Fuoco / Canale Di Beagle
Prima colazione e cena
Mattinata dedicata alla visita del Parco Nazionale della Terra del Fuoco, situato nel sud-ovest della Terra del Fuoco, a soli 11 chilometri ad ovest del capoluogo Ushuaia. Il parco confina col Cile e si estende per circa 63.000 ettari e costituisce l’esempio più meridionale di foresta andina –patagonica. Il paesaggio del parco è costituito da grandi insenature e piccole spiagge circondate da imponenti montagne e vallate create dall’erosione glaciale. Nel pomeriggio navigazione del Canale di Beagle (guida solo in spagnolo e inglese).  Il percorso inizia navigando per la Bahia di Ushuaia da dove si ammira una vista splendida della città circondata dalle montagne. Alla fine della baia si attraversa il Paso Chico che indica l’inizio del mitico Canale di Beagle. Si costeggia il lato nord di questo canale, passando per l’Arcipelago Bridges, fino ad arrivare all’ Isla de los Pájaros, dove si possono ammirare le diverse specie di uccelli marini che abitano questa zona, come cormorani, albatross, anitre e gabbiani, tra i tanti. Più avanti si arriva all’Isla de los Lobos, dove risiede una colonia di leoni marini. Si tratta di un’occasione unica per ammirare nello stesso momento due tipi di leoni marini, e capire le loro differenze. Si arriva infine al Faro de Les Eclaireurs. Da qui inizia il rientro verso la città, e dopo lo sbarco si rientra in hotel. Cena.

7° giorno – domenica 8 novembre 2020: Ushuaia / Calafate (Prima colazione)
Prima colazione. Trasferimento in aeroporto ed imbarco sul volo per El Calafate. Arrivo nel pomeriggio, e tempo libero per passeggiare in questa bella cittadina patagonica che sorge sulle rive del Lago Argentino. Serata libera per approfittare di gustare nei numerosi ristoranti di Calafate la famosa carne argentina. La carne è davvero spettacolare grazie al sistema di allevamento in cui gli animali sono liberi di pascolare nell’immensa pampa e si nutrono di sola erba.

8° giorno – lunedì 9 novembre 2020: Estancia Cristina (Prima colazione e pranzo e cena)
Al mattino trasferimento al porto di Punta Bandera e partenza per l’escursione sul Lago Argentino. Si navigherà fra iceberg, che si sono allontanati dai vicini ghiacciai, e paesaggi mozzafiato fino a raggiungere lo spettacolare ghiacciaio Uppsala. Poi si prosegue attraverso un ramo del Lago Argentino chiamato Canale Cristina fino ad arrivare alla Estancia Cristina.  Visita guidata al Museo Costumbrista Estancia (ex capannone tosatura). Proseguiremo con una camminata di livello medio (circa 30 minuti), attraverso il bosco patagonico di faggi atlantici e popolato da numerose specie endemiche per arrivare fino ad un belvedere da cui potremo contemplare una vista meravigliosa del fronte occidentale del Ghiacciaio Upsala. Pranzo in corso di escursione alla estancia. Imbarco per Puerto Bandera e arrivo previsto alle 19.00 circa. Rientro in hotel e cena.

9° giorno – martedì 10 novembre 2020: Perito Moreno / Buenos Aires (Prima colazione e box lunch)
Partenza alla volta del Parco Nazionale Los Glaciares, un santuario ecologico dove ghiacciai, laghi e foreste si  estendono su una superficie di c.ca 600 ettari. Per raggiungere il Parco Nazionale Los Glaciares, che dista 75 Km da El Calafate, si attraversa una suggestiva zona di selvaggia steppa patagonica. Passeggiata lungo le passerelle che conducono al belvedere dal quale si può ammirare il fronte nord del Perito Moreno. Questo immenso ed impressionante monumento naturale, misura 70 mt di altezza per 3 Km di larghezza. Tempo a disposizione per godere di questo straordinario paesaggio. Box lunch. Nel pomeriggio, condizioni climatiche permettendo, navigazione ai piedi del ghiacciaio per poter osservare la sua maestosità da una prospettiva diversa circondati da piccoli iceberg staccatisi dalla parete di ghiaccio. Al termine, rientro a El Calafate, trasferimento in aeroporto e volo per Buenos Aires. Cena libera e pernottamento.

10° giorno – mercoledì 11 novembre 2020: Buenos Aires / Iguazù (Prima colazione e cena)
Mattinata a disposizione per le ultime visite individuali di Buenos Aires. Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto e partenza per Iguazù. All’arrivo trasferimento in hotel, cena.

11° giorno – giovedì 12 novembre 2020: Iguazù (Prima colazione e cena)
Al mattino partenza per la visita del lato argentino del Parco Nazionale Iguazù, che consente, attraverso il circuito superiore ed inferiore, di godere del paesaggio maestoso che circonda le famose cascate. Le cascate dal lato argentino, dichiarate dall’Unesco “Patrimonio dell’Umanità” sono una colossale meraviglia: 275 cascate più di 70 metri! All’ingresso del Parco si sale sul “Tren de la Selva” un trenino ecologico che penetra nella foresta per poi proseguire attraverso sentieri e passerelle fino ad arrivare alla Garganta del Diablo, dal quale si può apprezzare l’impressionante salto che compie l’acqua, la cui spaventosa forza produce un rombo assordante. Per i più avventurosi (facoltativa e non inclusa in quota), possibilità di partecipare ad un’escursione in gommone: una navigazione di un’ora circa per avvicinarsi ai piedi di qualche salto delle cascate. Al termine della visita, rientro in Hotel. Cena e pernottamento

12° giorno – venerdì 13 novembre 2020: Iguazù / Buenos Aires   (Prima colazione e pranzo)
Prima colazione e partenza in direzione del confine con il Brasile per raggiungere l’ingresso brasiliano del Parco Nazionale Iguazù. La visita, che si snoda attraverso sentieri e passerelle in legno che solcano il Rio Iguazù, consente di ammirare alcuni salti “minori” ed offre un’indimenticabile vista della “Garganta del Diablo”. Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto, assistenza ed imbarco sul volo diretto a Buenos Aires e coincidenza con il volo notturno di rientro in Italia. Pasti e pernottamento a bordo.

13° giorno – sabato 14 novembre 2020: Roma / Trieste   (Prima colazione e pranzo)
Arrivo a Roma nel primo pomeriggio e coincidenza con il volo delle ore 17.30 per Trieste – Ronchi dei Legionari con arrivo previsto alle ore 18.40.

Il viaggio comprende

LA QUOTA DI PARTECIPAZIONE COMPRENDE: i voli intercontinentali in classe economica con Aerolinea Argentinas; tutti i voli domestici e di collegamento indicati in programma, in classe economica; franchigia bagaglio Kg 23 a persona; tutti trasferimenti da e per gli aeroporti; visite guidate con guida parlante italiano in tutte le località toccate dal viaggi; pernottamenti in hotel 4 stelle con sistemazione in camere doppie e trattamento di pernottamento e prima colazione; servizi e visite come specificati da programma; pasti indicati nel programma (bevande escluse); assicurazione viaggio medico/bagaglio Axa

LA QUOTA NON COMPRENDE: assicurazione Axa annullamento viaggio € 140,00 a persona (da comunicare al momento dell’iscrizione al viaggio); le bevande ed i pasti eventualmente non previsti; extra a carattere personale. L’accompagnatore raccoglierà circa euro 70,00 per le mance da distribuirsi tra guide, autisti, camerieri, facchini ecc.

Informazioni generali

TRASFERIMENTI: il trasferimento da Trieste/Gorizia/Udine per e dall’aeroporto verrà predisposto dall’agenzia. Il costo del servizio sarà variabile in base al numero dei partecipanti ed oscillerà tra € 20,00 e € 40,00 € a persona.

DOCUMENTI: Per l’effettuazione del viaggio è necessario il passaporto individuale con una validità residua di almeno 6 mesi dalla data di partenza del viaggio.

VACCINAZIONI: nessuna vaccinazione richiesta. Per maggiori informazioni contattare il proprio medico curante.

La quota di partecipazione è calcolata in base alle tariffe Aeree ed al valore dei cambi (€ 1,00 = Usd 1,11) alla data del lancio della iniziativa. Se al momento dell’effettuazione del viaggio si verificassero delle sensibili differenze, la quota potrà essere modificata in proporzione. Precisiamo che l’itinerario delle visite e delle escursioni potrebbe variare o essere sostituito senza, peraltro, che la natura del viaggio venga modificata. Tali cambiamenti possono verificarsi a causa di cambio operativo aereo, condizioni climatiche che potrebbero in qualche modo influenzare il corso del viaggio, ecc… Spesso le modifiche vengono rese note solo all’arrivo in loco.

DATA DI STAMPA: 25/01/2020 – ORGANIZZAZIONE TECNICA: IOT VIAGGI SRL GORIZIA

REGOLAMENTO E CONDIYIONI COME DA SITO WWW.IOT.IT

Verifica disponibilità

I campi contrassegnati da * sono obbligatori

Scarica il programma

Verifica disponibilità

I campi contrassegnati da * sono obbligatori