CAUCASO

Azerbaijan, Georgia, Armenia

da 2.790€
05/06 - 18/06

Programma

Viaggio in aereo
9 giorni/8 notti

1° giorno, 5 giugno 2019: TRIESTE/FRANCOFORTE/BAKU
Ritrovo dei partecipanti all’aeroporto di Trieste. Per il trasferimento all’aeroporto vedi nota “Trasferimenti”. Disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza per Baku (via Francoforte) alle ore 10.45 con voli di linea Lufthansa.  Arrivo alle ore 20.05 e trasferimento in albergo.

2° giorno, 6 giugno 2019: BAKU/GOBUSTAN/BAKU
Prima colazione. Escursione a Gobustan dove sorge un sorprendente sito con numerose incisioni rupestri del periodo neolitico. Qui si possono ammirare più di 4000 iscrizioni che risalgono a oltre 12.000 anni fa, con alcuni graffiti latini del I° secolo d.C. e pitture che ritraggono uomini e donne impegnati nella caccia o in danze rituali. Sosta all’area con i vulcani di fango (condizioni meteo permettendo). Pranzo durante l’escursione. Visita della capitale dell’Azerbaijan incominciando con il centro storico (la città interna), un insieme di vicoli, stradine e caravanserragli. Sosta presso la Torre della Fanciulla, che risale al XII secolo ed il Palazzo degli Scià Shirvan del XV sec. Proseguimento con il museo dei tappeti e delle Arti Applicate.  Cena in ristorante locale.

3°GIORNO  7 GIUGNO 2019: BAKU- ATESHGAH – BAKU
Prima colazione. Partenza verso la penisola di Surahkani dove si visita Ateshgah, il Tempio del Fuoco. La costruzione, maestosa nella sua semplicità, ha l’aspetto di una piccola fortezza con, al centro, un altare coperto sotto il quale brucia il fuoco perenne. Visita al Centro culturale Heydar Alivev che ospita una sala conferenze, l’auditorium, una biblioteca ed un museo. Pranzo durante l’escursione, cena, pernottamento in albergo.

4° giorno, 8 GIUGNO 2019: BAKU /SHAMAKHI/SHEKI
Dopo la prima colazione partenza per Sheki (350 Km da Baku), una delle più antiche città dell’Azerbaijan. Visita al Mausoleo Diri Baba ed alla moschea Shamakhi. Pranzo in ristorante in corso di escursione e proseguimento per Sheki, antica città sulla Via della Seta, circondata da montagna e foreste di querce. visita al Palazzo d’estate di Khan risalente al XVIII secolo. Cena. Pernottamento in albergo.

 

5° giorno, 9 giugno 2019: SHEKI/KISH/GREMI/SIGHNAGHI/BODBE/TBILISI
Prima colazione e visita al vecchio Tempio albanese nel villaggio di Kish.  Al termine partenza per il confine tra l’Azerbaijan e la Georgia (Lagodekhi). Dopo il controllo dei documenti incontro con la guida locale e proseguimento del viaggio attraverso la regione vinifera di Kakheti. Sosta in una cantina vinicola a Velistsikhe. Si continuerà verso la città fortificata di Sighnaghi. Sosta a Bodbe per la visita al complesso monastico Ortodosso del IX secolo. Pranzo durante il trasferimento. Cena. Pernottamento in albergo a Tbilisi.

6° giorno, 10 giugno 2019: TBILISI
Dopo la prima colazione, visita della capitale georgiana. Passeggiata attraverso il centro storico con sosta presso gli antichi bagni termali zolfiferi, le chiese ortodosso-giorgiane ed apostolico armene, la sinagoga ebraica e la moschea turca. Ci fermeremo anche nei pressi del Corso Rustaveli che fu realizzato nel XIX secolo e prese il nome del grande poeta georgiano del XII secolo – Shota Rustaveli. Il viale e le vie limitrofe rappresentano il cuore di Tbilisi. Qui si trovano il Teatro d’Opera nello stile moresco, il Teatro Rustaveli nello stile barocco, il Palazzo del vicerè russo ed il Parlamento, nonché numerosi caffé, ristoranti e negozi. Pranzo in corso di visita e cena in un ristorante tradizionale. Pernottamento.

7° giorno, 11 giugno 2019: TBILISI/GORI/UPLISKSIKHE/TBILISI
Dopo la prima colazione partenza per Gori, città natale di Ioseb Besarionis Jughashvili, conosciuto come Stalin, l’uomo d’acciaio. Visita al palazzo neoclassico che ospita il museo dedicato alla vita del leader sovietico. Continuazione verso la città-grotta di Uplistsikhe (I millennio a. C.), abitata fino al XIV secolo. Le grotte sono state trasformate in alloggi, negozi, forni, una basilica a tre navate, un teatro, cantine vinicole ed altre costruzioni pubbliche. Pranzo in corso di escursione. Rientro a Tbilisi. Cena. Pernottamento.

8° giorno, 12 giugno 2019: TBILISI/MTSKHETA/ANANURI/TBILISI
Prima colazione.  Partenza per Mtskheta – antica capitale e centro religioso della Georgia, inserita nella lista dei Patrimoni Unesco: visita al Monastero di Jvari (VI sec.) ed alla Cattedrale di Svetitskhoveli (XI sec.). Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio visita alla Fortezza di Ananuri (XVI sec.) e rientro a Tbilisi. Cena dell’arrivederci con spettacolo folcloristico e pernottamento.

9° giorno, 13 giugno 2019: TBILISI/HAGHPAT/SANAHIN/YEREVAN
Dopo la prima colazione partenza verso il confine tra la Georgia e l’Armenia. Controllo dei documenti, incontro con la guida locale e partenza per Alaverdi. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita di due importanti centri religiosi e culturali risalenti al periodo medievale: il convento Sanahin ed il monastero di Haghpat. Proseguimento per Yerevan. Cena. Pernottamento.

10° giorno, 14 giugno 2019: YEREVAN
Prima colazione e visita della capitale Armena costruita sulle sponde del fiume Hrazdan.  La città è una metropoli eurasiatica, dove la tradizione si incontra con l’attualità. La moderna Yerevan è un complesso impressionante di architettura sovietica monumentale con ampi viali, enormi piazze e parchi verdi. Edifici neoclassici e strutture moderne completano la scenografia unica di una città che conta secoli di presenza ininterrotta sulla mappa storica.  Pranzo in ristorante. Sosta presso il monumento dei Martiri del Genocidio situato sulla collina di Tsitsenacaberd, la “Fortezza delle Rondini”, che ricorda le stragi compiute dai Turchi nel XX secolo. Visita alla fabbrica di brandy Ararat. Cena. Pernottamento in albergo.

11° giorno, 15 giugno 2019:YEREVAN/KHOR VIRAP/ARENI/NORAVANK/YEREVAN
Dopo la prima colazione, partenza per il monastero fortificato di Khor Virap, il più noto monumento storico-architettonico nella regione di Ararat, dove si trova la cella sotterranea in cui fu rinchiuso per 13 anni San Gregorio Illuminatore, patrono dell’Armenia: il Santo convertì la Nazione al Cristianesimo nel 301. Da qui si può godere della vista del maestoso monte Ararat dove, secondo il racconto biblico, approdò l’Arca di Noè. Proseguimento verso il villaggio di Areni e visita ad un’azienda vinicola. Continuazione per il famoso complesso monastico di Noravank (XII° sec.)  nella regione di Vayots Dzor, in una posizione naturale e suggestiva, al termine di una stretta gola dell´Amaghu. Rientro nella capitale. Cena. Pernottamento in albergo.

12° giorno, 16 giugno 2019: YEREVAN/ECHMIADZIN/ZVARTNOTS/YEREVAN
Prima colazione e partenza per la città di Echmiadzin nella regione di Armavir, centro religioso del paese e sede del Supremo Patriarca (Katholicos) della Chiesa Apostolica Armena. Visita della chiesa di Santa Hripsimè e della Cattedrale di Echmiadzin che letteralmente significa «Discesa dell’Unigenito». Pranzo in ristorante. Rientro a Yerevan visitando le rovine della cattedrale di Zvartnots riconosciuta dall’Unesco come Patrimonio dell’Umanità. I resti del complesso sono i più preziosi e i più belli dell’Armenia perché sono testimoni di una storia e una cultura millenaria. Cena. Pernottamento in albergo.

13° giorno 17 giugno 2019: YEREVAN/GARNI/GEGHARD/YEREVAN
Prima colazione. Partenza per il villaggio di Garni, nella regione di Kotayq, importante sito archeologico. La città, già capitale della cultura ellenistica armena, è stata l’antica residenza estiva dei reali. Proseguimento per la visita del Monastero di Gheghard, eccezionale costruzione architettonica situato in uno spettacolare canyon. Il monastero è parzialmente scolpito nella roccia di una montagna adiacente e le guglie rocciose che lo cingono fanno parte integrante della gola del fiume Azat. Pranzo in ristorante locale e possibilità di partecipare alla preparazione del pane armeno Lavash. Partenza per il lago Sevan, situato a 1900m di altitudine. Chiamato la “perla dell’Armenia”, è la principale fonte di acqua potabile, non solo per il Paese ma anche per tutta la regione del Caucaso. Visita del monastero Sevanavank ubicato su una penisola che offre una notevole vista panoramica. Rientro a Yerevan. Cena.

14° giorno 18 giugno 2019: YEREVAN/VIENNA/VENEZIA
In tempo utile trasferimento per all’aeroporto. Alle ore 04.25 partenza del volo Austrian Airlines per Venezia (via Vienna) con arrivo alle ore 10.15.  Per il trasferimento dall’aeroporto vedi la voce “trasferimenti”. Fine dei nostri servizi.

QUOTE INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE: € 2.790,00 (minimo 10 persone)
Supplemento per la camera singola: € 545,00

Il viaggio comprende

LA QUOTA BASE COMPRENDE: Voli di linea internazionale LUFTHANSA/AUSTRIAN AIRLINES, sistemazione in camere a due letti in alberghi di cat. 4 stelle, trattamento come da programma, guida locale parlante italiano, accompagnatore dall’Italia, tasse aeroportuali euro 123,00 (da verificare al momento dell’emissione dei biglietti aerei), assicurazione medico, bagaglio ed annullamento viaggio.

LA QUOTA BASE NON COMPRENDE: Pasti non menzionati, bevande, mance, spese personali e quanto non indicato nella quota comprende. L’accompagnatore raccoglierà un importo variabile a seconda dal numero di partecipanti 50 euro circa a persona per la gestione delle mance da distribuirsi a facchini, camerieri, guide ed autisti.

Informazioni generali

DOCUMENTI: passaporto valido per almeno sei mesi dalla data di rientro del viaggio. Il visto per l’Azerbaijan è obbligatorio ed è ottenibile attraverso il sito “AzerbaijanTravel AuthorizationServices”, al costo minimo di Usd 23.

TRASFERIMENTI: Il trasferimento da Trieste/Gorizia/Monfalcone/Udine per e dall’aeroporto sarà predisposto dall’Aurora Viaggi. Il costo del servizio varierà in base al numero dei partecipanti ed oscillerà tra € 30,00 e 60,00 a persona.

N.b: Precisiamo che l’itinerario, le visite e le escursioni potranno essere variate/sostituite senza, peraltro, che la natura del viaggio venga modificata. Tali cambiamenti possono essere soggetti a motivi di operativo aereo, soppressioni o sostituzioni di voli interni, condizioni climatiche che potessero in qualche modo influenzare il corso del viaggio, ecc. Tutto ciò non è da imputarsi all’operatore. Spesso le modifiche vengono rese note solo all’arrivo in loco.
Ci riserviamo il diritto, in conseguenza alla variazione del costo del trasporto, del carburante, delle tasse d’imbarco, da adeguare la quota di partecipazione entro i termini di legge, ossia al più tardi 20 giorni prima della partenza.

ORGANIZZAZIONE TECNICA: AURORA VIAGGI TRIESTE
VALGONO IL REGOLAMENTO E LE CONDIZIONI GENERALI COME DA SITO WWW.AURORAVIAGGI.COM

Verifica disponibilità

I campi contrassegnati da * sono obbligatori

Scarica il programma

Verifica disponibilità

I campi contrassegnati da * sono obbligatori