CIPRO

L’Isola di Afrodite

da 1.345€
15 - 22/12/2019

Programma

Giorno 1 – 15 dicembre 2019 – Trieste – Monaco – Larnaca – Limassol
Ritrovo in aeroporto a Trieste, Ronchi dei Legionari (per il trasferimento da Trieste, Piazza Oberdan vedi nota “trasferimenti”). Partenza con volo Lufthansa alle ore 08.25 (via Monaco) con arrivo a Larnaca alle ore 16.15. Arrivo e trasferimento in hotel a Limassol. Cena e pernottamento.

Giorno 2 – 16 dicembre 2019 – Limassol – Salamina – Famagosta – Varosia (città fantasma) – Limassol
Dopo colazione inizieremo il nostro tour alla scoperta delle bellezze di questa incantevole isola. Ci dirigeremo subito verso Cipro Nord e raggiungeremo il sito archeologico di Salamina dove si possono visitare l’antico teatro, l’anfiteatro, le terme e la palestra. Qui nacque e fu ucciso San Barnaba il santo che aveva accompagnato San Paolo durante i suoi viaggi attraverso Cipro. Si arriva, quindi, nella vicina Famagosta, ex roccaforte genovese, poi conquistata da Venezia, che conserva le mura edificate dalla Serenissima. Come la capitale, Famagosta è un melting pot artistico, frutto dell’avvicendarsi di popolazioni diverse. Imperdibile la moschea Lala Mustafa Pascia, ex cattedrale di San Nicola: minareto a parte, si tratta di un favoloso edificio gotico: uno dei tanti esempi di come le differenze culturali possano creare valore. Passeggiata nelle pittoresche stradine del centro di Famagosta. Fermo nel tempo, nel suo aspetto inquietante e spettrale, giace il quartiere di Varosia, tra gli anni sessanta e gli anni settanta, luogo turistico per eccellenza di Cipro. Ma nell’agosto del 1974 l’isola di Cipro fu invasa dall’esercito turco, che avanzò fino alla cosiddetta Linea Verde, che ancor oggi segna il confine tra la comunità turca e quella greco-cipriota. Poche ore prima che la città di Famagosta venisse attaccata dall’esercito turco, temendo un massacro, gli abitanti e i turisti di Varosia scapparono verso sud, abbandonando tutto quello che avevano. Le porte delle case diroccate sono ancora aperte, gli oggetti scampati alle razzie al loro posto, i negozi con i resti delle merci in esposizione ancora li, come congelati dal tempo. Nelle rivendite di automobili ci sono ancora i modelli usciti dalle fabbriche degli anni settanta, arrugginite e ricoperte da fitta coltre di sabbia e polvere. La fine dell’uomo ha avuto un vantaggio per una specie animale, le tartarughe di mare, minacciate di estinzione. Siccome nell’isola di Cipro la maggior parte delle spiagge sono rocciose, la sabbia che circonda Varosia è diventato il luogo ideale per la deposizione delle uova. Il quartiere di Famagosta attira da molti anni centinaia di curiosi, affascinati da una città che ci racconta cosa succederebbe ai nostri ambienti senza la presenza umana. Lungo la spiaggia c’è un percorso che porta fino alla zona militare, da dove si può gettare uno sguardo su ciò che è accaduto all’interno di Varosia.
Rientro a Limassol, cena e pernottamento in hotel.

Giorno 3 – 17 dicembre 2019 – Limassol – Kourion – Omodos  – Limassol
Dopo colazione visita di Limassol e dei suoi dintorni. Durante l’escursione visiteremo, il vecchio porto di Limassol, il Museo Medievale all’interno della fortezza, edificio del XIV secolo, costruito sulle rovine di un antico castello bizantino. Proprio in questa Fortezza, Riccardo Cuor di Leone sposò Berengaria di Navarra e la incoronò Regina d’Inghilterra nel 1191. Si proseguirà poi per il castello di Kolossi, esempio originale d’architettura militare costruito nel XIII secolo e successivamente ristrutturato nel XV Sec. D.C., situato nei dintorni di Limassol, L’edificio fu utilizzato come gran comando dell’ordine di San Giovanni di Gerusalemme e successivamente passò sotto il dominio dei Cavalieri Templari.  Continueremo la nostra giornata con la visita di Kourion, antica città -stato, oggi considerato uno dei siti archeologici più spettacolari di Cipro. I continui lavori di scavo rivelano sempre nuovi e grandiosi tesori. Nota in particolare per il suo magnifico Teatro Greco-Romano, Kourion vanta, tra i suoi tesori, anche alcune ville patrizie con raffinati pavimenti a mosaico ed una basilica paleocristiana. Costruito in origine nel II secolo a.C., il suggestivo teatro è stato completamente restaurato e oggi viene utilizzato per degli spettacoli musicali e teatrali. La Casa di Eustolio, composta da un complesso di bagni e diverse stanze con superbi pavimenti a mosaico del V secolo d.C., un tempo era una villa privata romana, prima di essere trasformata in un centro ricreativo pubblico nel primo periodo dell’era Cristiana. La basilica paleocristiana risale al V secolo e fu probabilmente la Cattedrale di Kourion, con un battistero annesso sul lato nord. Anche la Casa di Achille e la Casa dei Gladiatori hanno dei bei pavimenti a mosaico. Il Ninfeo, consacrato alle ninfe acquatiche, è una elegante struttura romana. Proseguimento per Omodos e visita di questo importante centro vinicolo e del famoso monastero di Stravos (Santa Croce), situato al centro dell’omonima piazza. Omodos è la capitale del vino di Cipro ed è situato a circa 800 metri tra le alture dei monti Troodos. Una parte del vecchio paese è stato restaurato, tutelando l’architettura ed i colori tipici mediterranei. Tra le sue stradine numerose sono le botteghe artigianali dove si possono trovare i pipilla, ovvero i classici pizzi locali, ed il pane a forma di anello chiamato arketana. Nel monastero di Santa Croce, secondo tradizione, sarebbe custodito, come reliquia, un brandello della corda con cui Gesù Cristo fu legato alla Croce. Rientro a Limassol. Cena e pernottamento in hotel.

Giorno 4 – 18 dicembre 2019 – Limassol – Sant’ Ilario – Bellapais – Kyrenia – Limassol
Partenza per la parte nord di Cipro. Dopo il controllo di passaporto o carta d’identità da parte delle autorità turche, passaggio nella parte turco-cipriota. Si inizia con la visita al Castello di Sant’Ilario: accanto al suo incantevole scenario storico, gli splendidi panorami sono imperdibili. Si prega di indossare scarpe adatte – la passeggiata al castello è irregolare e scivolosa). Proseguiremo per Bellapais, qui si visita il convento fondato alla fine del XII sec. da Amaury de Lusignan. Si tratta di una delle architetture gotiche più interessanti in Medio Oriente. Poi proseguimento verso Kyrenia con il suo porticciolo a forma da ferro di cavallo, il suo castello medievale, le sue piccole case e le viuzze che ci fanno ricordare una città costiera del Sud della Francia. Nel Castello, le cui fortificazioni furono rifatte dai Genovesi, nel 1489, per far fronte all’ artiglieria ottomana, si trova il museo che conserva il relitto di una nave naufragata attorno al 300 a.C., probabilmente il più antico mercantile mai ritrovato. Ben 400 anfore, 29 macine e 9000 mandorle rinvenute nella stiva, oltre a 300 pesi in pietra, sono la testimonianza che questa nave veniva utilizzata anche per la pesca. Rientro a Limassol, cena e pernottamento in hotel.

Giorno 5 – 19 dicembre 2019 – Limassol – Troodos (chiese di montagna) – Limassol
Intera giornata dedicata all’escursione che vi porterà direttamente nel cuore dell’isola, attraversando alcuni caratteristici villaggi dell’entroterra e passando sotto le pendici del monte Olimpo e la vetta di Trodos, la più alta dell’Isola. L’imponente catena montuosa di Troodos con le sue idilliache foreste si stende lungo la maggior parte della zona occidentale di Cipro, offrendo fresco rifugio in estate ed opportunità di sport in inverno.  Ci fermeremo per visitare la chiesa di Asinou a Nikitari del XII secolo, dichiarata dall’UNESCO Patrimonio Culturale dell’Umanità, la quale vanta alcuni dei più raffinati esempi di affreschi bizantini dell’isola. Il nome Asinou viene dal greco “Asine”, un’antica città fondata da immigrati dalla città greca di Argolis, nell’XI secolo a.C.. Partenza poi per Galata, dove troviamo la chiesa Panagia Podithou, sito UNESCO, eretta nel 1502.  Proseguimento per il villaggio di Kakopetria, dove si trova la chiesa di Agios Nikolaos tis Stegis, “San Nicola del Tetto”. È completamente coperta di dipinti murali, risalenti ad un periodo compreso tra i secoli XI e XVII, ed è considerata una delle chiese bizantine più interessanti dell’isola. La chiesa prende il nome dal tetto in legno, molto spiovente, che fu costruito per proteggerla dalle intemperie. Agios Nikolaos tis Stegis è stata dichiarata dall’UNESCO Patrimonio Culturale dell’Umanità. Al termine delle visite nei Troodos rientro a Limassol, cena e pernottamento in hotel.

Giorno 6 – 20 dicembre 2019 – Limassol – Nicosia (Nord e Sud) – Limassol
Partenza per Nicosia per visitare la capitale di Cipro. Si incomincia col museo Bizantino che si trova all’interno dell’Arcivescovado, dove si può ammirare la più grande collezione di icone dell’isola, che copre il periodo che va dal IX al XVIII secolo d.C.. Si prosegue quindi per la cattedrale di San Giovanni, giro nel centro storico di Nicosia (Laiki Yitonia) e visita del Museo Archeologico Nazionale. Controllo dei documenti e passaggio nella Nicosia Nord. Nella parte settentrionale di Nicosia visitiamo la Moschea Selimiye, precedentemente cattedrale di Santa Sofia, che è stato costruita nel periodo 1209-1228 d.C., sulle rovine di un precedente edificio. Per quanto riguarda lo stile architettonico, Santa Sofia ricorda le famose cattedrali medievali della Francia. Durante la nostra passeggiata nella parte settentrionale si passa il Büyük Han, un bellissimo esempio di caravanserraglio ottomano. C’è una piccola moschea nel cortile e le sale circostanti vengono usate come botteghe da artisti tradizionali (pittori, ceramiche e negozi di souvenir). Al termine delle visite rientro a Limassol. Cena e pernottamento in hotel.

Giorno 7 – 21 dicembre 2019 – Limassol – Paphos – Limassol
Partenza per Paphos con sosta durante il tragitto al luogo dove la tradizione indica la nascita di Afrodite.
Inizio del tour di Paphos e dintorni: visita della Villa di Dionisio. I pavimenti a mosaico di questa villa risalgono ad un periodo tra il III e V secolo d.C e sono considerati tra I più belli del Mediterraneo orientale.  Visita quindi alle tombe dei Re che risalgono al IV secolo a.C, sito dichiarato Patrimonio dell’Umanità, e in seguito proseguiamo per la chiesa della Pangia Crysopolitisa costruita nel XII secolo sopra le rovine della più grande basilica del primo periodo bizantino sull’isola. All’interno del complesso si può vedere la colonna di San Paolo dove secondo la tradizione, San Paolo venne flagellato prima che il governatore romano Sergio Paolo si convertisse al cristianesimo. Proseguiamo per il monastero di Ayios Neofytos fondato alla fine del XII secolo dallo scrittore eremita cipriota Neofytos. L’egkleistra, una clausura ricavata nella montagna dell’eremita, contiene alcuni fra i più belli affreschi bizantini. Rientro a Limassol. Cena e pernottamento in hotel.

Giorno 8 – 22 dicembre 2019 – Limassol – Chirokitia –  Larnaca – monao – Trieste
Dopo colazione si parte in direzione di Larnaka. Lungo il percorso sosta al sito archeologico di Chirokitia, antico insediamento neolitico, con scavi che hanno portato alla luce testimonianze di una delle più importanti culture neolitiche al mondo. Sosta al villaggio di Kiti e visita della chiesa di Santa Maria degli Angeli, famosa per il suo mosaico del VI secolo d.C., raffigurante la Madonna ed il Bambino Gesù tra gli arcangeli. Visita della chiesa bizantina di Angeloktisti, della moschea di Hala Sultan, che fu costruita nel 1816 sulla tomba di Umm Haram e della chiesa di San Lazaros, patrono di Larnaca, fatta erigere nel IX secolo sulla tomba dell’imperatore Leone VI.  Trasferimento in aeroporto per il volo Lufthansa e partenza alle ore 17.15 (via Monaco) con arrivo Trieste, Ronchi dei Legionari alle ore 22.45. Per il trasferimento vedi nota “Trasferimenti”

Il viaggio comprende

Quote a persona:

Quota base 10-11          € 1540,00 (con accompagnatore – archeologo dall’ Italia)

Quota base 14-15          € 1345,00 (con accompagnatore – archeologo dall’ Italia)

Supplemento camera singola € 95,00

Tasse aeroportuali euro € 186,00

LA QUOTA COMPRENDE: tutti i trasferimenti – guida locale parlante italiano – accompagnatore – sistemazione nelle strutture indicate – trattamento di mezza pensione – hotel 4 stelle, visite, escursioni, tasse d’ingresso ai siti – gadget di viaggio.

LA QUOTA NON COMPRENDE: le tasse aeroportuali (vedere la tabella sottostante) – l’assicurazione con l’annullamento (il 4% del costo totale del viaggio) – i pasti non indicati – bevande, mance, extra personali e tutto quello non incluso nella quota comprende.

Informazioni generali

DOCUMENTI: Per entrare a Cipro  è necessario il passaporto o la carta d’identità.

TRASFERIMENTI: Il costo del trasferimento da Trieste per l’aeroporto varierà in base al numero dei partecipanti ed oscillerà tra euro 20,00 ed euro 30,00 a persona.

VACCINAZIONI: nessuna vaccinazione richiesta. Per maggiori informazioni contattare il proprio medico curante.

NB: Precisiamo che l’itinerario, le visite e le escursioni potranno essere variate/sostituite senza, peraltro, che la natura del viaggio venga modificata. Tali cambiamenti possono essere soggetti a motivi di operativo aereo, condizioni climatiche che potessero in qualche modo influenzare il corso del viaggio, ecc. Tutto ciò non è da imputarsi all’operatore. Spesso le modifiche vengono rese note solo all’arrivo in loco.

Ci riserviamo il diritto, in conseguenza alla variazione del costo del trasporto, del carburante, delle tasse d’imbarco e sbarco, da adeguare la quota di partecipazione entro i termini di legge, ossia al più tardi 20 giorni prima della partenza.

data di stampa: 31/07/2019

Organizzazione tecnica: ALTRE CULTURE S.r.l.

Condizioni e regolamento come da sito https://www.altreculture.com/

Verifica disponibilità

I campi contrassegnati da * sono obbligatori

Scarica il programma

Verifica disponibilità

I campi contrassegnati da * sono obbligatori